Ex-Manifattura Tabacchi: Negozi, park e hotel.
Cantieri a fine estate

L

a rigenerazione dell’ex Manifattura Tabacchi è ora sui tavoli della Regione. Il 10 gennaio gli uffici comunali hanno infatti inviato a Venezia tutta la documentazione relativa all’avveniristico progetto di recupero dell’area adiacente alla Fiera, presentato dalla Ve.Re Srl, società proprietaria dell’area, in cui sono definite le volumetrie di edificato previste, le opere viabilistiche, i contributi di sostenibilità e i crediti edilizi. Di particolare interesse per l’Amministrazione, vi è la possibile variazione dell’attuale tracciato del filobus che avrebbe una corsia preferenziale sull’asta ferroviaria che si affaccia su viale del Lavoro, che proseguirebbe diretta fino all’intersezione con viale dell’Agricoltura. I cantieri partiranno, presumibilmente, già dopo l’estate.

 

Complessivamente, in quest’area si prevede la costruzione di 37.400 metri quadrati di edifici, rispetto ai 55 mila attuali, così distribuiti: 7.700 mq commerciali (dimezzati con la Variante 23), 11 mila mq produttivo-direzionali e 18.700 mq riservati al turistico-ricettivo. «Questo progetto rispecchia in pieno la nostra visione di rigenerazione urbana – ha detto il sindaco Federico Sboarina-, che punta al vero recupero delle aree dismesse per reinserirle nel tessuto urbano. Nel caso specifico dell’ex Manifattura Tabacchi, parliamo di un’area a ridosso non solo della fiera ma anche dell’ex Scalo Merci in cui sorgerà il grande parco cittadino».

ULTIME NEWS